Mercedes Classe A, debutta la quarta generazione

martedì 8 maggio 2018

Autore: Staff

La quarta generazione della Mercedes Classe A rappresenta il perfetto punto d’incontro tra eleganza e dinamismo. La storia di questo modello è movimentata e avventurosa, simile alla trama di un romanzo bestseller: nata come atipica monovolume urbana nel 1997, catalizza l’attenzione mediatica e gode immediatamente di un ottimo successo commerciale tanto da essere riproposta nel 2004 in una veste completamente rinnovata, ma fedele al progetto originale. Nel 2012 Mercedes stupisce il mondo con la terza generazione della Classe A: il modello d’accesso del celebre marchio tedesco diventa un’aggressiva media a due volumi con carrozzeria a cinque porte dalle velleità dichiaratamente sportive. Caratterizzata dalla trazione anteriore o integrale 4Matic, la rinata Classe A gode sin da subito di un successo strabiliante: la “baby stella” si impone come media premium più ambita in molteplici mercati, Europa in primis.

Dopo sei anni di onorata carriera è il momento di cedere il testimone ad una nuova versione, riprogettata al 100%: nasce la nuova Mercedes Classe A, nota internamente come con il codice W177. La lunghezza complessiva della vettura cresce fino a 442 cm. Aumenta anche il passo, al fine di garantire maggiore spazio per i passeggeri anteriori e soprattutto posteriori. Maggiore spazio anche per i bagagli: il vano, caratterizzato da una forma regolare, è sfruttabile fino all’ultimo centimetro cubo. Il design esterno stupisce e conquista grazie a linee ardite e spigoli vivi: l’ispirazione arriva dalla nuova Mercedes CLS. Il livello delle finiture pone il gioiello Mercedes ai vertici del segmento C premium grazie a materiali di elevata qualità, assemblaggio impeccabile e ad una maniacale cura del dettaglio.

La nuova Classe A è dotata di raffinati sistemi di assistenza alla guida. I dispositivi adottati, raccolti sotto il programma Intellgient Drive, derivano direttamente da quelli montati nell’ammiraglia Mercedes Classe S. Classe A può viaggiare in modalità semi-automatica, una novità assoluta nel segmento. Molteplici sistemi basati su telecamere e radar monitorano l’ambiente circostante fino a 500 metri di distanza. Per le funzioni di assistenza, Classe A ricorre alle informazioni del sistema di navigazione ed ai dati cartografici.

Non manca il sofisticato sistema di assistenza attivo alla regolazione della distanza Distronic, in grado di assistere il guidatore in molteplici circostanze. Ad esempio, il sistema è in grado di moderare la velocità in prossimità di curve insidiose, incroci o rotatorie, oltre a frenare automaticamente per mantenere la distanza di sicurezza dal veicolo che ci precede.

La nuova generazione della Classe A porta al debutto il raffinato sistema multimediale MBUX (Mercedes-Benz User Experience). MBUX rinnova profondamente il rapporto tra uomo e macchina, toccando nuove vette di immediatezza ed interattività a tutto vantaggio della concentrazione sulla guida. Debuttano anche nuovi servizi come Mercedes me connect, perfetto esempio di applicazione in ambito automotive delle applicazioni web-based.

Al momento del lancio, la gamma motori è composta da due propulsori a benzina ed uno diesel. Classe A 200 eroga 163 cavalli e 250 Nm di coppia massima ed è proposta con cambio manuale a sei marce o a doppia frizione 7GDCT. Sono ben 224 i cavalli erogati dalla Classe A 250, modello al vertice della gamma almeno fino al debutto della poderosa variante AMG. Il quattro cilindri sovralimentato garantisce 350 Nm di coppia massima, sufficienti per riprese brucianti. L’alternativa diesel è costituita dalla Classe A 180 d, forte di 116 cavalli e 260 Nm di coppia massima. abbinata esclusivamente al cambio a doppia frizione 7G-DCT, offre un consumo combinato di 4,1 litri per 100 km.

Design innovativo, maggiore spazio interno, finiture al top e profonde innovazioni tecnologiche sono gli assi nella manica della nuova Mercedes Classe A, pronta a dar battaglia in uno dei segmenti più redditizi e vivaci del mercato, pronta a replicare il successo della versione precedente.

Accedi

Password dimenticata?

Registrati
(leggi)