Blocco circolazione 2021 - 2022: chi e quando può circolare

Blocco del traffico in Veneto, tutti i dettagli

Blocco del traffico euro 3

A partire dal 1° ottobre 2018, Regione Veneto, Emilia-Romagna, Piemonte e Lombardia, hanno deciso di attuare il cosiddetto “blocco circolazione”, mettendo in pratica quanto sottoscritto nel 2017, per contribuire a preservare la qualità dell’aria. Il blocco fa parte di tutta una serie di azioni (tra cui le limitazioni per il riscaldamento e i vincoli per l’agricoltura) il cui obiettivo fondamentale è quello di abbassare il livello d’inquinamento atmosferico soprattutto nei centri città, diminuendo di conseguenza anche il traffico stradale. 

Una delle principali misure previste dal provvedimento è la limitazione della circolazione dei veicoli più inquinanti, in base al livello di emissione di Pm10, per determinate fasce orarie dei giorni feriali. Le disposizioni riguardano i Comuni veneti con più di 10.000 abitanti

Limitazioni traffico 2021 2022: quanto durano i blocchi

Il blocco circolazione è previsto ogni anno, a partire dal 1° ottobre a metà dicembre, e da inizi gennaio fino al 30 aprile dell’anno successivo.  

Per quanto riguarda il blocco del traffico 2021-2022 in Veneto, il calendario prevede le seguenti finestre: 

  • dal 1° ottobre al 18 dicembre 2021 
  • dal 7 gennaio al 30 aprile e dal 1° ottobre al 17 dicembre 2022.

In caso di allerta rossa, il blocco traffico viene esteso anche dal 27 al 31 dicembre di ciascun anno. 

Blocco circolazione Veneto, 3 livelli di allerta

Secondo quanto previsto dalla normativa, sono previsti 3 livelli di allerta - verde, giallo e rosso - basati sui risultati delle stazioni di monitoraggio ARPA sparse sul territorio regionale. Sono tre anche i bollettini settimanali, che comunicano alle singole amministrazioni lo “stato di salute” dell’aria. 

Limitazioni traffico 2021 2022: chi non può circolare

In base ai livelli di allerta, cambiano i divieti di circolazione relativi ai diversi tipi di veicoli, sempre in base alle emissioni di Pm10. Ecco chi non può circolare

Allerta verde (nessuna allerta): non possono circolare dalle 8.30 alle 18.30, tutti i giorni: 

  • ciclomotori e motoveicoli Euro 0
  • autoveicoli privati benzina Euro 0, 1
  • autoveicoli privati diesel Euro 0, 1, 2, 3
  • veicoli commerciali N1, N2 e N3 alimentati a benzina Euro 0 e 1
  • veicoli commerciali N1, N2 e N3 alimentati a diesel Euro 0, 1, 2, 3.

Il blocco diesel Euro 4 (autovetture e veicoli commerciali) previsto, è stato sospeso fino al termine dell’emergenza Covid-19.

Allerta gialla (allerta 1° grado): non possono circolare dalle 8.30 alle 18.30, tutti i giorni:

  • ciclomotori e motoveicoli Euro 0
  • autoveicoli privati benzina Euro 0, 1
  • autoveicoli privati diesel Euro 0, 1, 2, 3, 4 e 5
  • veicoli commerciali N1, N2 e N3 alimentati a benzina Euro 0 e 1
  • veicoli commerciali N1, N2 e N3 alimentati a diesel Euro 0, 1, 2, 3 e 4.

Allerta rossa (massimo grado di allerta): non possono circolare dalle 8.30 alle 18.30, tutti i giorni: 

  • ciclomotori e motoveicoli Euro 0
  • autoveicoli privati benzina Euro 0, 1
  • autoveicoli privati diesel Euro 0, 1, 2, 3, 4 e 5
  • veicoli commerciali N1, N2 e N3 alimentati a benzina Euro 0 e 1
  • veicoli commerciali N1, N2 e N3 alimentati a diesel Euro 0, 1, 2, 3 e 4.

Scatta anche il divieto di circolazione per i veicoli commerciali N1, N2, N3 diesel Euro 5, dalle ore 08:30 alle ore 12:30. 

EQ Power: muoviti sempre liberamente con l’ibrido ed elettrico Mercedes

gamma ibrido elettrico mercedes

Lo sapevi che le vetture ibride ed elettriche possono circolare liberamente su tutto il territorio, senza preoccuparsi dei blocchi della circolazione. Scopri la gamma EQ Power e tutte le migliori offerte Trivellato:

Mercedes full-electric >> 

Mercedes plug-in hybrid >>

Blocco traffico 2021 2022: le esenzioni

La circolazione sarà sempre possibile, anche nei periodi di blocco del traffico, per alcune tipologie di attività e per particolari tipi di veicoli, compilando un’autocertificazione (scarica qui il modulo) da esibire in caso di controllo su strada: 

  • Visite mediche o analisi
  • Operatori sanitari, assistenza sanitaria, farmacisti
  • Veicoli di pubblico servizio o utilità
  • Operatori dei mercati
  • Trasporto merci deperibili, artigiani e servizi di manutenzione
  • Cerimonie funebri o nuziali
  • Veicoli delle società sportive
  • Ministri di culto.

Limitazioni circolazione, le sanzioni

Per quanto riguarda le sanzioni, variano da comune a comune, partendo da circa 160€, per arrivare ad oltre 650€ e alla sospensione della patente di guida da 15 a 30 giorni. 

Resta perciò sempre importante verificare la “classe ecologica” (per le vetture più datate) o la “Classe di merito” (per quelle più recenti) del proprio veicolo, riportata sul libretto di circolazione, oppure inserendo la targa sul portale dell’automobilista


Contattaci per informazioni
Trattamento dei dati per finalità di marketing di cui al punto b) dell'informativa
Trattamento dei dati per finalità di profilazione di cui al punto c) dell'informativa
CODICE DI CONTROLLO*
CODICE DI VERIFICA*
Seleziona la marca e contatta la sede desiderata
Loading ...
Concessionarie Officine trovate {{ $_items(locationBrandList).filter(locationTypeSelected, "type").data().length }}
{{ item.city }} ({{ item.province }})
{{ item.name }}
{{ item.address }} - {{ item.cap }} {{ item.city }} ({{ item.province }})
{{ item.hour }}
x
MERCEDES-BENZ
MERCEDES-AMG
SMART
Viaggio alla scoperta dell'auto elettrica